Intracellular Angiotensin-II Interacts With Nuclear Angiotensin Receptors in Cardiac Fibroblasts and Regulates RNA Synthesis, Cell Proliferation, and Collagen Secretion
A cura della Dott.ssa Laura Sartiani (Università di Firenze (Dipartimento di Neuroscienze, Psicologia, Area del Farmaco e Salute del Bambino)
Autori
Tadevosyan A, Xiao J, Surinkaew S, Naud, P, Merlen C, Harada M, Qi X, Chatenet D, Fournier A, Allen BG, Nattel S.
 
Nome rivista
Journal of the American Heart Association
 
Anno
2017
 
Volume
6:e004965
 
Pubmed ID/DOI
DOI: 10.1161/JAHA.116.004965
 
Link
http://jaha.ahajournals.org/content/6/4/e004965.long
 
Valutazione dell’articolo
Consigliato
 
Riassunto dei principali risultati descritti nel lavoro
Lo studio indaga la funzione intracrina di angiotensina-II (Ang-II) nei fibroblasti cardiaci, componenti cellulari fondamentali del tessuto, alla base del rimodellamento strutturale e funzionale associato ad aritmie in corso di patologia. L’analisi in immunofluorescenza delle frazioni subcellulari dei fibroblasti atriali di cane, documenta la presenza di recettori di tipo 1 e 2 (AT1R e AT2R) oltre che nelle membrane e citoplasma, a livello della membrana nucleare. In tale sede, i recettori sono probabilmente associati a proteine Galpha q/11, Galpha i/3 e Gbeta e mostrano affinità per i tipici bloccanti selettivi valsartan e PD123177, come evidenziato dallo spiazzamento dei complessi fluoresceina isotiocianato–Ang-II. L’analisi funzionale tramite incorporazione [gamma32P]UTP mostra che AT1R e AT2R regolano congiuntamente la sintesi de novo di RNA, attraverso l’attivazione di recettori IP3 e la liberazione di NO, rispettivamente. In coltura primaria, il rilascio di Ang-II intracellulare, attraverso fotolisi di un analogo permeabile, attiva i recettori IP3, rilascia calcio nel nucleo, promuove la proliferazione, testimoniata da incorporazione di [3H]timidina, e infine incrementa la secrezione di collagene. In un modello d’ insufficienza cardiaca in cui la fibrosi atriale si associa a fibrillazione, i livelli di Ang-II intracellulare e quelli dei AT1R nucleari risultano incrementati rispetto ai controlli. 
 
Opinione
Lo studio amplia le conoscenze sul ruolo svolto dall’asse renina-angiotensina sulla fisiopatologia cardiaca, identificando e caratterizzando per la prima volta la funzione intracrina di Ang-II nei fibroblasti cardiaci. L’osservazione apre nuove e importanti prospettive di ricerca sul ruolo svolto da Ang-II nella fibrosi cardiaca, con potenziali implicazioni per lo sviluppo di interventi farmacologici innovativi, in grado di bloccare la via di segnalazione nucleare di Ang-II, potenzialmente utili per contrastare lo sviluppo di fibrosi e delle alterazioni funzionali associate, come la fibrillazione atriale. 
Ultimo aggiornamento: 05.05.2017
Disclaimer - Ricezione pubblicazioni SIF - Sostieni la Ricerca - Chi siamo