Microglia amplify inflammatory activation of astrocytes in manganese neurotoxicity
A cura della Dott.ssa Giulia Sita (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie)
Autori
Kirkley KS, Popichak KA, Afzali MF, Legare ME, Tjalkens RB.
 
Nome rivista
Journal of Neuroinflammation
 
Anno
2017
 
Pubmed ID/DOI
PUBMED ID 28476157 doi: 10.1186/s12974-017-0871-0.
 
Valutazione dell’articolo
Da leggere
 
Riassunto dei principali risultati descritti nel lavoro
Lo studio è stato rivolto al ruolo ricoperto dalla microglia nella neurotossicità da manganese (Mn). Il manganismo è una condizione patologica causata dalla cronica esposizione ad elevati livelli di Mn e caratterizzata dalla presenza di deficit motori dovuti alla lenta degenerazione dei neuroni appartenenti ai gangli della base. Ad oggi, gli eventi patogenetici che portano alla morte neuronale sono ancora poco chiari. Diversi studi hanno dimostrato che, in seguito al trattamento con Mn, la progressiva morte neuronale è dovuta al coinvolgimento della risposta neuroinfiammatoria.
Dato il ruolo chiave della microglia a livello di immunità cerebrale, il presente lavoro ha voluto indagarne il ruolo, in particolare come attivatore della risposta astrocitaria in seguito al danno indotto dal trattamento con basse concentrazioni di Mn. A questo scopo gli autori hanno impiegato culture primarie di microglia e astrociti di topi knockin per cis-NF-κBEGFP successivamente purificate con colonnine di separazione. I risultati ottenuti mostrano la capacità del Mn di indurre la differenziazione della microglia nel suo fenotipo pro-infiammatorio (M2). Inoltre il presente lavoro evidenzia come il ruolo della microglia sia fondamentale nell’attivazione della risposta astrocitaria in seguito al danno indotto dal trattamento a basse dosi di Mn. Infatti sia in presenza di terreno condizionato dalla microglia, sia con astrociti e microglia in co-coltura è stato possibile osservare una piena risposta infiammatoria che viene a mancare negli astrociti trattati singolarmente alle dosi utilizzate dagli autori. Infine il lavoro sottolinea il coinvolgimento di NF-κB, ed in particolare di TNF, come principale regolatore della risposta pro-infiammatoria coinvolta nel crosstalk tra microglia e astrociti.
 
Opinione
Il presente lavoro fornisce interessanti spunti per lo studio della risposta neuroinfiammatoria in seguito a danno indotto da Mn. Tale approccio risulta interessante anche per le altre condizioni neurodegenerative croniche in cui la componente infiammatoria gioca un ruolo preponderante, come la malattia di Alzheimer o la malattia di Parkinson.
In conclusione, il presente lavoro si inserisce efficacemente nel panorama scientifico dello studio della neuroinfiammazione come meccanismo chiave delle condizioni neurodegenerative croniche che coinvolgono il sistema nervoso centrale.
Ultimo aggiornamento: 06.06.2017
Disclaimer - Ricezione pubblicazioni SIF - Sostieni la Ricerca - Chi siamo